Un network teatrale alternativo

Il progetto – sostenuto dal bando Performing Arts della Compagnia di San Paolo, dalla Fondazione CRT e dalla Fondazione Piemonte dal Vivo e da TAP Torino Arti Performative  – con il patrocinio della Città di Torino – nasce da un’idea della Caduta, realtà non omologata del contesto teatrale torinese, dove transita molto del panorama più fresco e indipendente della scena performativa italiana.

Un cantiere aperto, partecipato e multidisciplinare, che abita luoghi diversi: non una semplice rassegna di spettacoli, ma uno spazio in divenire che si modifica secondo le influenze delle persone – artisti, autori, tecnici, spettatori, operatori – che circolano al suo interno.

Ecco che cos’ è Concentrica, ecco con quale spirito si evolve di edizione in edizione.

Nato dalla spinta della Caduta, Concentrica riunisce ancora una volta alcuni dei soggetti del panorama più dinamico della scena performativa italiana per portare il teatro indipendente ed emergente fuori dal contesto strettamente cittadino, e consolidare un nuovo modo di fare distribuzione, in rete con una pluralità di programmazioni in Piemonte e Liguria: piccole tournée utili per offrire alle compagnie date consecutive e maggiore visibilità su territori in cui il loro lavoro è poco conosciuto.

Tra Piemonte e Liguria i comuni coinvolti sono:  Deiva Marina, Vercelli, La Spezia, Genova, Valenza, Venaria, Ventimiglia, San Maurizio d’Opaglio, Asti, Lanzo Torinese, Casalborgone, Almese, Settimo Torinese, Busca, Caraglio, Dronero, Albenga.

Si rinnova la collaborazione con Fondazione Piemonte dal Vivo e con la Città di Torino. Mentre una novità di questa edizione è la collaborazione con il progetto Bruxelles en piste .

Concentrica si struttura secondo il criterio della multidisciplinarità e inserisce in cartellone non solo prosa e nuova drammaturgia, ma anche danza contemporanea e nuovo circo. La novità di quest’anno è un ricco calendario di Anteprime, con eventi che attraversano i linguaggi del cinema, della musica, della performance, dell’evento conviviale e del gioco di ruolo dal vivo.

Per chi vuole partecipare attivamente ci sono l’Osservatorio Giovani, spazio di confronto fra gli artisti invitati e gli studenti di liceo e università, e i tavoli di lavoro “Pensieri dal Vivo” momenti di riflessione su temi caldi dello spettacolo dal vivo.

Si confermano partner del progetto il Teatro Sociale (Valenza), l’Officina Teatrale degli Anacoleti (Vercelli), l’Associazione Craft (Asti), Compagni di Viaggio (Lanzo T.se), Teatro delle Selve (San Maurizio d’Opaglio, NO), Nido di ragno (Ventimiglia), Teatro Concordia (Venaria). Tanti i nuovi partner di quest’anno: Faber Teatro (Casalborgone), Fabula Rasa (Almese), SantiBriganti Teatro (Settimo T.se  e Teatri Civici – di Busca, Dronero e Caraglio).

A loro si affiancano importanti realtà metropolitane: Café Müller, Circolo dei lettori, Coorpi, Film Commission Torino Piemonte, Flic Scuola di Circo, Fondazione Piemonte dal Vivo, Gai, Hangar Piemonte, Interplay, Università di Torino, e molti altri.

Sul territorio ligure prosegue la collaborazione con il festival Testimonianza Ricerca e Azioni (Genova) e si inserisce la nuova partnership con  il festival Nuove Terre  (Framura, Deiva Marina e Bonassola). Si consolida la rete Reclip di cui fanno parte Gli Scarti (La Spezia) e Kronoteatro (Albenga).