LE COMPAGNIE

16 agosto 2018

Lungomare di Deiva Marina

11 novembre 2018

Festival Testimonianze Ricerca Azioni – Teatro Akropolis – Genova

17 novembre 2018

Polo del 900 – Torino

Sito

CIE MF

La Cie MF | Maxime e Francesco è una compagnia italo-francese di danza contemporanea e teatro fisico diretta da Maxime Freixas e Francesco Colaleo. Dal 2015 ad oggi, Francesco e Maxime hanno creato Re-Garde, No-Game, Adieu, Chenapan, spettacoli ospitati in diversi Festival internazionali: Mouvement Contemporain, Festival Onze Bouge, Entrez dans la danse, Dix en Scène Festival, les Petites Scènes Ouvertes, Kilowatt Festival, Zoom Festival, Interplay Festival, Inequilibrio Festival, Teatri di Vetro, Ra.I.D Festival, Quelli che la danza, Ticino in Danza, Fra Terra e Cieloo, La Strada Festival, Te{Che} Festival, Danza Urbana Festival, Festival Maldà enDansa, Solo Dance Contest Gdansk, Urban Life Festival, Warsaw Zawirowania Dance Festival, Vetrina Anticorpi XL, NID Platform. Nel 2016 hanno partecipato alla II ^ edizione di Anghiari Dance Hub e nel 2017 hanno vinto il bando delle residenze artistiche della Lavanderia a Vapore. Nel 2018 debuttano al Festival Civitanova Danza con Farde-Moi, progetto creato il sostegno del MiBACT e di SIAE, nell’ambito dell’iniziativa “Sillumina – Copia privata per i giovani, per la cultura”.

 

6 ottobre 2018

Arca Studios – Torino

Sito

Serra/Cardea

la compagnia nasce nel 2016 dall’incontro fra la regista e attrice Elena Serra e l’attrice Chiara Cardea, dopo anni di lavoro artistico in comune e di progetti autonomi. L’obiettivo è proporre progettualità altamente qualitative col fine di riconsiderare il pubblico come elemento drammatico in rapporto costante e effettivo con la parte creativa e non esclusivamente sotto il profilo economico. Il progetto Edith è il primo lavoro della compagnia.

Terre Spezzate

è un gruppo di autori e organizzatori, attivi dal 2006, di Larp (eventi di giochi di ruolo dal vivo) dalle ambientazioni varie: dal medioevo alla fantascienza allo storico. Si tratta di eventi unici e curati nei dettagli, la cui missione è far vivere esperienze fuori dall’ordinario.

Collettivo Canvas

dal 2007 sviluppa progetti culturali, artistici e performativi che sperimentano nuove modalità di coinvolgimento e aggregazione del pubblico. Tra i progetti principali Play with Food – La scena del cibo, in Italia il primo festival di teatro, arti visive e arti performative interamente dedicato al cibo.

 

27 ottobre 2018

Spazio Flic – Torino

Sito

Gli Omini

Gli Omini nascono nel 2006 con il primo obiettivo di avvicinare le persone al teatro e di far nascere il teatro dalle persone. Da questo prende forma il progetto Memoria del Tempo Presente, che prevede la costruzione degli spettacoli tramite settimane d’indagine territoriale e interviste, creando eventi unici, che debuttano e muoiono a ogni data. Tra i loro lavori: La Famiglia Campione (2014), Ci scusiamo per il disagio (2015), Più carati (2016), Il Controllore (2017). Nel 2015 Gli Omini vincono il premio Rete Critica come miglior compagnia dell’anno.

1 novembre 2018

Teatro della Concordia – Venaria Reale

Sito

Menteuses

Menteuses nasce in  Belgio dall’incontro tra due artiste diplomate presso presso l’ESAC Ecole Supérieure des Arts du Cirque di Bruxelles nel 2011.

Célia Casagrande- Pouchet ,dopo un inizio con la danza e la musica si appassiona alle discipline legate all’espressione corporea, comincia studiare la disciplina della corda volante e dopo il diploma accumula esperienze nello spettacolo da strada, ed in seguito torna a confrontarsi con le scene teatrali. Sarah Devaux, dopo le prime esperienze con danza e teatro, a quattordici anni scopre il circo, comincia la sua formazione alla corda liscia all’ ESAC, dove si diploma nel 2014.
Per À nos fantômes si unisce alle due acrobate il regista Tom Beccara che lega una forte passione per il circo ad una formazione cinematografica allo IAD Assistente artistica per il progetto è Mélissa Von Vépy direttrice della compagnia francese di teatro verticale Happés, che si dedica alla ricerca dell’istante dove l’essere si ferma al limite del volo, radente il suolo, liberato da ogni peso.

8 novembre 2018

Film Commission Torino

9 novembre 2018

Officina Teatrale degli Anacoleti  – Vercelli

10 novembre 2018

Fuoriluogo – La Spezia

30 novembre 2018

Teatro degli Scalpellini – San Maurizio d’Opaglio (NO)

5 aprile 2019

Kronostagione  – Albenga

Sito

Massimiliano Civica

Reatino, classe 1974, dopo una Laurea in Storia del Teatro alla Facoltà di Lettere dell’Università La Sapienza, Civica svolge un percorso formativo composito che passa dal teatro di ricerca (seminari in Danimarca presso l’Odin Teatret di Eugenio Barba) alla scuola della tradizione italiana (si diploma in Regia presso l’Accademia Nazionale d’Arte Drammatica Silvio D’Amico) per poi compiere un apprendistato artigianale presso il Teatro della Tosse di Genova (a contatto con Emanuele Luzzati e Tonino Conte). Dal 2013 tiene il corso di alta specializzazione in recitazione presso l’Accademia Nazionale d’Arte Drammatica Silvio D’amico di Roma, di cui, dal 2015, è membro del Consiglio d’Indirizzo. Dal gennaio 2018 è consulente artistico della direzione del Teatro Metastasio di Prato. Tra gli altri riconoscimenti, ha all’attivo tre premi UBU per la regia. Nel 2018 gli viene assegnato, per l’insieme della sua attività teatrale, il Premio Hystrio alla regia. Per il triennio 2018-2020 è consulente artistico della Direzione del Teatro Metastasio di Prato.

 

9 novembre 2018

Café Müller -Torino

Sito

Leviedelfool

Leviedelfool nasce nel 2010 a Roma. Vive dei progetti artistici e del lavoro di Simone Perinelli e di Isabella Rotolo e della collaborazione con diversi artisti che lavorano alle singole produzioni della compagnia. I lavori e i progetti della compagnia, la Trilogia dell’essere, composta dai tre monologhi Requiem for Pinocchio (Premio Anteprima 2012 e Premio Bianco e Nero della Civica Accademia di Arte Drammatica Nico Pepe 2012), Macaron (Finalista Intransito 2013) e Luna Park (Selezione In-Box 2016 e Premio della ‘Giuria popolare under 30’ della selezione ‘In-Box Millennials’), e gli spettacoli Made in China ed Heretico, sono ospitati nelle più importanti stagioni e festival sul territorio nazionale.  Attualmente la compagnia sta lavorando allo spettacolo Yorick in coproduzione con il Teatro Nazionale della Toscana.

 

15 novembre 2018

Teatro Vittoria – Torino

16 novembre 2018

Teatro Sociale – Valenza (AL)

17 novembre 2018

Teatro Comunale – Ventimiglia (IM)

22 marzo 2019

Teatro Civico Garybaldi – Settimo Torinese (TO)

Sito

Carrozzeria Orfeo

Carrozzeria Orfeo. Diplomati all’Accademia d’Arte Drammatica “Nico Pepe” di Udine, Massimiliano Setti e Gabriele Di Luca, insieme a Luisa Supino, costituiscono nel 2007 la compagnia Carrozzeria Orfeo. In dieci anni di attività, con 7 spettacoli all’attivo e di prossima uscita il film tratto da Thanks for Vaselina, la compagnia porta avanti un teatro da molti definito pop. Popolari e profondi, divertenti e irriverenti, crudi e grezzi ma allo stesso tempo fortemente poetici, si muovono su quel fragile confine dove, all’improvviso, tutto può inevitabilmente risolversi o precipitare. L’attenzione per il pubblico fa registrare con Thanks for Vaselina, Animali da bar e Cous Cous Klan il tutto esaurito sui palcoscenici di tutta Italia. Numerosi i riconoscimenti ricevuti tra cui il Premio Hystrio Twister ad Animali da Bar (2016).

 

16 novembre 2018

Docks Dora, Torino

Sito

Ortika

ORTIKA è un gruppo teatrale nomade che nasce dalla collaborazione tra Alice Conti – ideatrice, regista e performer, Chiara Zingariello – drammaturga e scrittrice, Alice Colla – disegnatrice luce, Eleonora Duse – costumista, Silvia Pinna – fotografa. Dal 2011 con curiosità antropologica produce lavori teatrali e performativi che reinterpretano la contemporaneità in chiave fisica, visiva, musicale e tragicomica. Nel 2014 con lo spettacolo ‘Chi ama brucia’ ORTIKA vince il bando Anteprima (PI), il Festival Direction Under30 (RE) e il Premio Giovani Realtà del Teatro – giuria giornalist i (UD); nel 2015 vince il Festival 20 30 (BO), nel 2017 è Selezione INBOX e Premio Sonia Bonacina e riceve il patrocinio di Amnesty International. Collaborano con noi alla creazione dei lavori Veronica Lucchesi – attrice e cantante, Luigi Zoner – videomaker

 

16 novembre 2018

Docks Dora, Torino

Sito

MaMiMò

Il Centro Teatrale MaMiMò è un polo culturale fondato a Reggio Emilia nel 2004. Al suo interno convivono una Compagnia che produce spettacoli e una Scuola di Teatro. L’obiettivo è mantenere un gruppo di lavoro stabile che si proponga come punto di riferimento teatrale produttivo e di aggregazione culturale sul territorio. MaMiMò propone un Teatro colto e popolare insieme, atto collettivo di un gruppo, riunito da una visione comune. La casa di questa compagnia è il Teatro Piccolo Orologio di Reggio Emilia. La compagnia conta attualmente 10 attori stabili e molti collaboratori esterni.

 

11 gennaio 2019

Spazio LanzoIncontra  – Lanzo Torinese (TO)

12 gennaio 2019

Spazio Kor – Asti

Sito

Fratelli Dalla Via

I Fratelli Dalla Via sono una piccola impresa famigliare che costruisce storie. Marta e Diego, dopo aver sviluppato parallelamente una serie di esperienze formative, professionali e umane, decidono di unire la propria voce in un percorso artistico comune. Sono da sempre supportati da Roberto Di Fresco che si occupa di illuminare e musicare tutte le creazioni della piccola compagnia. La loro prima scrittura per la scena è “Piccolo Mondo Alpino” progetto vincitore del Premio Kantor 2010, spettacolo prodotto dal CRT di Milano e vincitore del premio speciale della giuria nel concorso drammaturgico CTAS Oltrelaparola nel 2011. Due anni dopo, l’allestimento “Mio figlio era come un padre per me” vince del Premio Scenario 2013. Nel giugno 2014, vincono il Premio Hystrio Castel dei Mondi.

 

18 gennaio 2019

Officina Teatrale degli Anacoleti – Vercelli

19 gennaio 2019

Teatro San Carlo – Casalborgone (TO)

20 gennaio 2019

Auditorium Magnetto – Almese (TO)

Sito

Collettivo Contro Canto

Controcanto Collettivo nasce nel 2010 per volontà ed urgenza di una regista trentenne e di un gruppo di giovanissimi attori.

Il suo primo lavoro, ispirato a “L’Istruttoria” di Peter Weiss, mette in scena alcune testimonianze del processo di Francoforte per i crimini nazisti. Dopo una fase di lavoro condotta a Roma e ad Oswiecim, la cittadina polacca più nota come Auschwitz, lo spettacolo “Testimoni” debutta nel gennaio 2011. Nel novembre dello stesso anno vede la luce “Felici Tutti”, spettacolo dedicato al tema dei migranti, in cui il collettivo approda ad un metodo di lavoro che prevede un lungo processo di costruzione collettiva della messa in scena, per successive stratificazioni. Dal maggio 2012 la compagnia è al lavoro sul tema dei divieti, ed ha debuttato nel maggio 2013 con lo spettacolo “NO – una giostra sui limiti dei limiti imposti” presso il Kollatino Underground di Roma.

 

 

31 gennaio 2019

Teatro Civico Garybaldi – Settimo Torinese (TO)

1 febbraio 2019

Teatro Civico – Busca  (CN)

Sito

I Sacchi di Sabbia

I Sacchi di Sabbia nascono a Pisa nel 1995. Negli anni la Compagnia si è distinta sul piano nazionale, ricevendo importanti riconoscimenti per la particolarità di una ricerca improntata nella reinvenzione di una scena popolare contemporanea. In perenne oscillazione tra tradizione e ricerca, tra comico e tragico, il lavoro di I Sacchi di Sabbia ha finito per concretizzarsi in un linguaggio in bilico tra le arti (arti visive, danza, musica), nella ricerca di luoghi performativi inconsueti, e sempre con uno sguardo vivo e attento al territorio in cui l’evento spettacolare è posto.
Tra i riconoscimenti: Premio ETI “Il debutto di Amleto” (2000; 2001); Nomination Premio Ubu (2003); Premio Speciale Ubu (2008); Premio della Critica (2011); Premio “Lo Straniero” (2016).